Bertolt Brecht  : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”


Non mi piace
pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..


“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in  superficie “


Pino Ciampolillo

Friday, October 05, 2007

LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA CONDANNA L'ITALIA RIFIUTI

LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA CONDANNA L'ITALIA RIFIUTI
LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA CONDANNA ITALIA RIFIUTI



LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA CONDANNA L'ITALIA RIFIUTI 11.4
La multa è stata comminata per il mancato recepimento all'interno del decreto legislativo 2003(quindi una Legge dell'allora Governo in carica) della direttiva europea in materia di smaltimento di rifiuti. La richiesta di chiarimento è stata inoltrata nel 2005, sempre con lo stesso Governo in carica.
Discariche fuori norma e, dunque, fuorilegge. La Corte di Giustizia europea accoglie i rilievi della Commissione. I magistrati di Lussemburgo, con una sentenza pronunciata ieri, hanno condannato l'Italia per la tardiva e non corretta applicazione della direttiva comunitaria mirata a scongiurare le ripercussioni negative sull'ambiente del trattamento dei rifiuti tossici.
La norma Ue, varata nel 1999 con obbligo di recepimento entro il 16 luglio 2001, è stata inserita - e in modo inesatto - nel nostro quadro legislativo solo nel 2003. «E' chiara la colpa del governo Berlusconi», attacca il centrosinistra che, comunque, afferma che la situazione è stata sanata con un provvedimento varato il primo aprile.
L'offensiva della Corte di Lussemburgo ha obiettivi strutturali, mette in dubbio l'intero sistema del trattamento dei rifiuti. Ad aprire il procedimento è stata la Commissione, convinta che il decreto legislativo (il 36/2003) di applicazione della norma Ue (la 1999/31/CE) violasse alcuni articoli della direttiva che definisce la nozione di rifiuti e di discariche. Il testo impone fra l'altro agli Stati di elaborare una strategia nazionale per la riduzione dei rifiuti e stabilisce regole sui costi dello smaltimento. Inoltre prevede il rispetto di una procedura di autorizzazione per la costruzione di nuove discariche e sottopone le preesistenti a misure particolari, soprattutto per separare i rifiuti tossici dai «normali». Bruxelles ci ha accusato di aver applicato la direttiva in modo non conforme. La Corte ha fatto sue le argomentazioni e ha condannato Roma a pagare le spese del procedimento.

Il decreto italiano, precisa la Corte, prevede che le Regioni elaborino un programma per la riduzione di rifiuti biodegradabili presenti nelle discariche e fissa le scadenze da rispettare per la riduzione graduale dei rifiuti destinati ai centri di smaltimento. Il governo Berlusconi, precisano i magistrati, non ha previsto l'applicazione del quadro Ue alle discariche autorizzate tra il termine di trasposizione della direttiva (luglio 2001) e l'entrata in vigore del decreto stesso, ma si è occupato solo degli impianti preesistenti. La condanna non ha effetti pratici se non quello di dare il via ad una seconda procedura che, se conclusa, potrebbe comminare un multa salata al Bel Paese.
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/ambiente/grubrica.asp?ID_blog=51&ID_articolo=648&ID_sezione=76&sezione=

http://ec.europa.eu/commission_barroso/frattini/archive/speech_09_07_07_it.pdf


Caricato da isolapulita







leggi le nuove alla LIBERA edicola su.......Se vuoi puoi LIBERAMENTE commentare su....

Diceva bene Martin Luther King: " Io non ho paura della cattiveria dei malvagi, io ho paura del silenzio degli onesti".

°Al fine di evitare inutili ed interessate speculazioni che nulla hanno a che vedere con il quotidiano agire della politica, VOGLIAMO ringraziare pubblicamente tutti gli amici di “Isola Pulita” che collaborano con l’obiettivo di rendere questo spazio di informazione patrimonio di tutta la comunità Isolana.
Riconosciamo loro il merito il coraggio e l'umiltà dell'impegno in questo particolare momento per la vita politica amministrativa del Nostro Paese in SOFFERENZA di idee, di democrazia di confronto e di legalità.
Si è di fatto costituita una nuova compagine politica che al di là delle differenti posizioni politiche di ognuno trova il suo momento unificante nella difesa della libertà della democrazia nella libera espressione dell'individuo nell'azione di trasparenza dell'amministrazione nella libera partecipazione dei cittadini alla vita politica amministrativa del nostro paese, nell'efficienza e nell'efficacia della macchina amministrativa.
Le nostre parole d'ordine: LEGALITA' e TRASPARENZA nella Pubblica Amministrazione.
Il nostro obiettivo è favorire il dialogo ed il confronto nel rispetto delle altrui posizione.


A tutto il corpo della Polizia Municipale la nostra solidarietà la nostra stima e il rispetto per l'attività che svolgono a tutela della nostra comunità. Non sempre roconosciute e valorizzate da chi di competenza.
Al Signor Croce Antonino Comandante della Polizia Municipale di Isola delle Femmine, la nostra personale solidarietà stima e apprezzamento per il suo operato.


Management School: "così come ti ho creato ti posso distruggere"
"ti spiezzo in due" prima ti nomino un CONSULENTE e poi Ti DIMISSIONO

........si reputa assolutamente necessario che il corpo di polizia municipale venga commissariato...........leggi su..........
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/09/riceviamo-e-con-rincrescimento.html#links


°Mafia: intimidazione a pm Gozzo a Palermo
Due persone sono state allontanate dal custode dello stabile
PALERMO, 13 SET - Un'intimidazione e' stata compiuta a Palermo nei confronti del sostituto procuratore della Dda Domenico Gozzo. Due persone si sono presentate nel portone dell'abitazione del magistrato chiedendo di parlare con lui e dicendo di essere interessati all'affitto di un appartamento nella borgata di Acquasanta. Il custode, sapendo che il magistrato non possiede immobili in quella zona, ha chiesto i loro nomi e al loro rifiuto di qualificarsi, li ha pregati di allontanarsi.
Palermo 14 SET - Da quando il cerchio delle indagini ha cominciato a stringersi attorno agli uomini del superlatitante Lo piccolo strane minacce hanno raggiunto i sostituti procuratori Domenico Gozzo e Gaetano Paci che da anni scavano nei meandri del mandamento di San Lorenzo oggi diventato la nuova centrale del comando di Cosa Nostra. Mercoledì mattina un uomo e una donna che avevano con sè un bambinosi sono presentati nella portineria di casa Gozzo, chiedendo di parlare con il magistrato, e dicendo di essere interessati all'affitto di un appartamento nella boragta di Acquasanta. Il portiere si è subito insospettito, sapeva che la famiglia del p.m. non ha alcun immobile da affittare all'Acquasanta. Ha chiesto i nomi delle persone, ma la coppia si è allontanata velocemente...............Salvo Palazzolo


Gentilissimo Signor LUI invece di chiedersi chi foraggia chi e per cosa, segua Lei e nel contempo consigli i suoi compagni di camerata di adeguarsi oltre che rispettare le leggi iniziando da : Organi - Amministratori - Situazione patrimoniale ex art. 8 l.r. 128/1982 - Attestazione di conformità leggi su.....
http://gurs.regione.sicilia.it/pareri/P060153.HTM


*SONO INCAZZATO NERO E TUTTO QUESTO NO LO ACCETTERO'
leggi vedi e senti su................
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/09/isola-delle-femmine-sono-incazzato-nero.html#links


*e' QUI LA FESTA? Si è qui ma LUI non c'è e se viene fai finta di non conoscerLo
*Poteva sembrare un film invece......................
leggi l'indirizzo su.......
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/09/e-qui-la-festa.html#links

*E' LUI O NON E' LUI! MA SI CHE E' LUI. VEDO FUMO (scusatemi tanto ma permettetemi la battuta:"tutto fumo niente arrosto" Banale? Si lo so, ma mentre scrivo me la rido e vorrei poterlo esprimere. GRAZIE)VUOL DIRE CHE E' LUI.....

leggi su...........
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/09/isola-delle-femmine-consulenze-elezioni.html#links

*In Ricordo dell'Amico Giacomino
leggi su..........
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/09/in-ricordo-di-giacomino.html#links

*RICHIESTA AL SINDACO E AI GRUPPI CONSILIARI DI UN PUBBLICO DIBATTITO CITTADINO SU DEMOCRAZIA LEGALITA' E TRASPARENZA A ISOLA DELLE FEMMINE

leggi su..............
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/08/in-data-18-agosto-alcuni-sostenitori.html#links

*CAPISCO DELLE VOLTE PRESI DALL'ENTUSIAMO O MAGARI DALLA PAURA, DALLA "FOGA" SI FA IN FRETTA A PARLARE DI CONFERENZA E POI NON SI SA DI COSA PARLARE.
SE PERMETTETE SIGNOR SINDACO SIGNORI ASSESSORI SIGNORI CONSIGLIERI VORREI TOGLIERVI DALL'IMBARAZZO E PERMETTERMI DI SOTTOPPORVI UNA SERIE DI ARGOMENTI SU CUI POTRESTE, TEMPO PERMETTENDO, SCEGLIERE E MAGARI DARE UNA SCALA DI PRIORITA'

gli argomenti(non sono datati o superati anzi con l'amministrazione che ci ritroviamo si vanno AGGRAVANDO e purtroppo vi è la tendenza all'aumento).......
http://isolapulita.splinder.com/post/12681219/BUON+
COMPLEANNO+AGLI+AMMINISTR



Oppure signori parliamo solo di.........................
http://isolapulita.splinder.com/post/13237464/IL+PIANO+
REGOLATORE+A+ISOLA+DE



in alternativa leggete su............

http://www.isolapulita.ilcannocchiale.it/post/1530635.html



*URGENTE ORDINANZA DA PARTE DEI SINDACI: L'ACQUA NON PUO' ESSERE UTILIZZATA PER USI ALIMENTARI
leggi su................
http://www.alimentazione-oggi.it/archives/0005738.html


*LA COERENZA! LA RESPONSABILITA'! L'IMPEGNO! QUANDO IL SINDACO E LA SUA GIUNTA DECIDE A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE DEI CITTADINI E DELL'AMBIENTE,LEGGI L'ORDINANZA INTEGRALE DEL SINDACO MOTISI E I PROVVEDIMENTI DI INO GENCHI

guarda il video su...............
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/08/sindaco-e-giunta-per-lambiente-e-la.html#links

*A PROPOSITO DI ALGA ROSSA E DIVIETO DI BALNEAZIONE
sin da giugno a ben leggere si decretava che.............
http://isolapulita.blogspot.com/2007/05/blog-post.html#links


leggi su..............
*A PROPOSITO DELLA SENTENZA T.A.R. SICILIA SULLE VERANDE REGOLAMENTI RESPONSABILITA' DEL SINDACO P.R.G. PIANI PARTICOLAREGGIATI VINCOLI E SCADENZE


http://isolapulita.blogspot.com/search?q=sentenza+verande


*I SOGNI NON SI AVVERANO MAI? IL FANTASMA DEI 36 ALLOGGI POPOLARI A ISOLA DELLE FEMMINE

gurs.pa.cnr.it/gurs/Gazzette/g04-45/g04-45-c.pdf

*A ISOLA DELLE FEMMINE QUANDO I SOGNI MUOIONO NON RIESCONO A TROVARE POSTO AL CIMITERO
uno dei commenti integrali pervenuti sul blog il 5 settembre......."Per l'ampliamnto del cimitero un esperto è il geom. CRISCI oggi consigliere comunale che può mettere a disposizione la sua esperienza e anche fatto un comizio nel 2004 su come fare il nuovo cimitero, senza interessi e collaborazione nel progetto che mai a visto la luce anche se some sempre pagate parcelle per divensi milioni.
Questo è fare il bene di Isola che anno gli amministratori"

Come promesso iniziamo a parlare di cimitero ed i tanti e mai realizzati progetti di ampliamento, per la verità siamo stati stimolati a parlarne , a seguito dei tanti messaggi ricevuti interessati a capire regolamenti gestione condizioni di servizio e relativi costi. I messaggi richiedevano..........leggi su
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/09/isola-delle-femmine-lampliamento-del.html#links


http://64.233.183.104/search?q=cache:NgFstSr_r_gJ:gurs.pa.cnr.it/gurs/
Gazzette/g04-45/g04-45
c.pdf+Isola+delle+femmine+AMPLIAMENTO+CIMITERO&hl=it&ct=
clnk&cd=8&gl=it


*L'EX CONSULENTE DEL SINDACO PROFESSORE PORTOBELLO

leggi su....................
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/07/isola-delle-femmine-le-consulenze-dalle.html#links

GURS Parte I n. 21 del 2004
25, legge regionale n. 22/96, presentato dalle ditte Immobiliare Calliope s.r.l. e SA.BA. s.r.l.per la realizzazione di n. 50 alloggi";
http://gurs.pa.cnr.it/gurs/Gazzette/g04-21/g04-21-p37.htm



Industrie insalubri: classificazione

Descrizione
Una industria è individuata come insalubre dal servizio di igiene pubblica dell’Ulss. L’Ulss segnala al Comune l’industria, ai fini della classificazione che viene predisposta dal Comune stesso, il quale provvede a darne comunicazione alla ditta. L'industria, a cui viene comunicata la classificazione, è obbligata ad attenersi alle disposizioni contenute negli articoli 216 e 217 del Testo unico delle leggi sanitarie.

In caso di inconvenienti provocati da industrie classificate come insalubri, anche quando questi inconvenienti non siano riconducibili a disposizioni di legge ad essi specificatamente riferiti, il Sindaco, a seguito di accertamenti, emette ordinanza di adeguamento per l'eliminazione degli inconvenienti accertati.


Normativa di riferimento
Decreto Ministeriale del 5 settembre 1994 "Elenco delle industrie insalubri di cui all'art. 216 del Testo unico delle leggi Sanitarie".
Circolare del Ministero della Sanità n.19 del 19 marzo 1982.
Regio Decreto n. 1265, artt. 216 e 217, del 27 luglio 1934 "Approvazione del Testo unico delle Leggi sanitarie".



http://isolapulita.blog.lastampa.it/il_mio_weblog/2007/08/isola-delle-f-3.html

1 comment:

Anonymous said...

good start